La Ciclovia Aida (Alta Italia da Attraversare) è un itinerario ciclabile che congiunge il passo del Moncenisio con il capoluogo Giuliano, attraversando tutte le città dell’Alta Italia (Torino, Vercelli, Novara, Milano, Brescia, Verona, Vicenza, Padova, Treviso, Venezia, Pordenone e Udine).

Per la progettazione dell’itinerario si è applicata la filosofia FIAB, ossia l’unione dei tracciati esistenti invece che la costruzione di nuove infrastrutture, in grado di soddisfare sia la domanda di percorsi ciclo-turistici (collegare le attrazioni) sia la domanda di mobilità locale (collegare i paesi).

L’itinerario prevede più di 900 km di percorso “di qualità”, prevalentemente pianeggiante e su sede propria, dato che l’itinerario si appoggia a molti percorsi regionali esistenti o in via di sviluppo, come la Francigena della Val di Susa, il Canale Cavour, Canale Villoresi, Naviglio Martesana, Alpe Adria etc. etc.

Oltre alla qualità ciclabile, si è tenuto conto della forte attrattività turistica e naturalistica dei territori e città attraversati, che già presentano una spiccata capacità ricettiva.

A questo si accompagna, infine, il desiderio di rendere riconoscibili e sicuri gli ingressi ciclabili alle città densamente abitate, per favorire i tragitti casa lavoro e lo spostamento dei residenti.

L’intento è quindi ampliare l’offerta di itinerari sull’asse OVEST – EST dell’Alta Italia, collegando la porta d’Occidente con la porta d’Oriente: un percorso unico tra bellezze naturali, artistiche e di paesaggio.

La FIAB nazionale sta attivamente lavorando al progetto. A questo scopo è stato preparato anche un questionario che Vi chiediamo di compilare per farci sapere cosa ne pensate in merito.

Il questionario si può compilare online a questo indirizzo

Grazie per la vostra collaborazione.

Tagged with:
 
Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.